Mons. Fabene: Francesco vuole Sinodo per tutti i giovani. Domani Veglia Gmg

Attualità - 7 aprile 2017

RADIO VATICANA – Papa Francesco presiederà domani sera, nella Basilica di Santa Maria Maggiore, la Veglia di preghiera in preparazione alla Giornata mondiale della Gioventù. Si tratterà del primo incontro del Papa con i giovani nel cammino di preparazione alla XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, fissata nell’ottobre 2018 sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, e alla 34.ma Giornata Mondiale della Gioventù, che si terrà a Panama nel 2019.

Per questa ragione la Veglia si soffermerà sulle figure del Discepolo Amato, scelto come “icona” evangelica dal documento preparatorio del Sinodo, e della Beata Vergine Maria, che ispira i temi delle prossime tre Giornate Mondiali della Gioventù verso l’appuntamento di Panama. Proprio in questi giorni, al Pontificio Collegio Mater Ecclesiae a Roma, si tiene un Forum internazionale di giovani, con 300 partecipanti, promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e dalla Segreteria del Sinodo sul tema: “Da Cracovia a Panama – Il Sinodo in cammino con i giovani”. Sul clima che si respira al Forum, Alessandro Gisotti ha intervistato il sottosegretario del Sinodo, mons. Fabio Fabene:

R. – Il clima che si respira qui è di grande attesa da parte dei giovani per questo evento – il Sinodo – che il Papa ha voluto, appunto, dedicare ai giovani. Veramente i giovani vogliono sentirsi Chiesa, vogliono far sentire la loro voce e vogliono partecipare veramente al cammino sinodale perché la Chiesa possa ringiovanirsi con la loro presenza e la loro partecipazione. I giovani non vogliono camminare da soli: vogliono camminare insieme a noi, insieme a tutti gli adulti nella fede, insieme a tutti i fedeli, insieme ai pastori per edificare la Chiesa di Cristo. E attraverso la loro opera, ringiovanirla perché sia annunciatrice del Vangelo alle nuove generazioni.
D. – Papa Francesco ci crede molto in questa capacità dei giovani di dare – appunto – nuove energie, di rinnovare anche il volto della Chiesa …
R. – Il Papa, certamente, vuole rinnovare il volto della Chiesa attraverso i giovani, ma dobbiamo essere molto attenti perché devono essere coinvolti non solo i giovani che già vivono l’esperienza di fede nelle nostre comunità. Il Sinodo vuole arrivare a tutti i giovani, perché – come abbiamo scritto nel documento preparatorio del prossimo Sinodo – “tutti i giovani hanno diritto di essere accompagnati per trovare il loro posto nella vita e nella Chiesa”.
D. – Il Sinodo è ovviamente dei Vescovi, ma voi lo sottolineate, con Papa Francesco, questo Sinodo è con i giovani e per i giovani …
R. – Come lei ha detto, il Sinodo è il Sinodo dei Vescovi, però in particolare questo prossimo Sinodo vuole essere un sinodo non solo per i giovani, ma un sinodo con i giovani, dove loro vogliono essere protagonisti! L’iniziativa di questi giorni si inserisce già in questo coinvolgimento dei giovani nel cammino sinodale. Poi troveremo altre forme, perché i giovani possano veramente essere parte attiva, parte viva del cammino sinodale e far sentire la loro voce e i loro desideri anche ai padri sinodali che si riuniranno nell’ottobre del 2018.
D. – Domani, la veglia con i giovani alla vigilia della Gmg diocesana a Santa Maria Maggiore, per sottolineare con forza la dimensione mariana che è stata proprio scelta per il cammino delle Gmg verso Panama 2018…
R. – Questo radunarsi nella più antica Basilica mariana – Santa Maria Maggiore – dell’Occidente, è collegato con il Sinodo perché il documento preparatorio ha preso come immagini evangeliche nella preparazione del cammino la Madonna e il Discepolo amato e così, anche il cammino verso Panama è un cammino fortemente mariano perché i tre temi sono temi mariani. Dobbiamo anche ricordare che domenica prossima, in Piazza San Pietro, ci sarà proprio il passaggio della Croce e dell’immagine della Madonna Salus Populi Romani dai giovani di Cracovia ai giovani di Panama. E quindi la sera precedente ci ritroveremo tutti intorno a quell’immagine originale, all’icona originale della Madonna Salus Populi Romani che poi passerà ai giovani di Panama domenica mattina.

Tags: