”Superpope”, le t-shirt con il murales di Maupal finanziano la carità del Papa

Attualità - 10 ottobre 2017

VATICAN INSIDER – Ritorna “Superpope”, l’immagine di Papa Francesco in versione supereroe ritratta nel famoso murales del 2014 opera dell’artista romano Mauro Pallotta, in arte Maupal. Non ritorna però sui muri dei vicoli di Borgo Pio, il quartiere a pochi passi da piazza San Pietro, dove aveva riscosso grande successo tra abitanti, pellegrini e turisti (e da dove era stata subito cancellata) ma su una serie t-shirt realizzate per finanziare le opere di carità del Papa.

Bergoglio che spicca il volo, con pugno teso verso l’alto e valigetta in mano dove “conserva” i valori del cristianesimo da portare in tutto il mondo insieme alla sciarpa del San Lorenzo, è divenuto l’emblema ufficiale di una iniziativa volta a sostenere l’Obolo di San Pietro, l’aiuto economico che i fedeli offrono al Pontefice per le molteplici necessità della Chiesa universale e per le sue opere di carità in favore dei più bisognosi.

La maglietta di “Superpope”, sul cui retro sono riportate alcune frasi di Francesco dedicate alla misericordia,è in vendita su un sito internet appositamente creato: www.superpope.it. Lo spiega ai microfoni della Radio Vaticana il prefetto della Segreteria per la Comunicazione, monsignor Dario Edoardo Viganò, che riferisce che l’iniziativa è stata presentata al pubblico in occasione del Romics, la Fiera del Fumetto di Roma, ed ha riscosso grande favore.

A chi si sorprende delle ragioni di tanto successo Viganò risponde: «In un contesto di un mondo in cui tutto è gridato, tutto è grigio, tutto è arrabbiato, il tratto che fa sorridere e riporta un po’ di gentilezza è veramente un antidoto a questa cultura dell’urlo e delle rivendicazioni».

Tags: