Angelus

Papa all’Angelus: “Maria sempre giovane, è il peccato che invecchia”

8 dicembre 2017

RADIO VATICANA – Maria, sempre giovane perché “mai invecchiata dal peccato” e con un “segreto”: la Parola di Dio. Questa l’immagine della Vergine dipinta dal Papa all’Angelus, nella festività dell’Immacolata Concezione. (altro…)

Papa all’Angelus: “Porto nel cuore i volti provati ma sorridenti del Myanmar e Bangladesh”

3 dicembre 2017

RADIO VATICANA – Il Papa all’Angelus: il pensiero corre ai Paesi visitati nel 21mo viaggio apostolico, in Myanmar e Bangladesh, conclusosi ieri sera e le prime parole sono di grazie al Signore per avere incontrato quelle popolazioni, specie le comunità cattoliche e di “essere edificato dalla loro testimonianza”:   (altro…)

Papa all’Angelus: “L’amore è il criterio con cui verremo giudicati”

26 novembre 2017

RADIO VATICANA – Il significato della regalità di Cristo nella catechesi di Papa Francesco all’udienza generale di oggi, ultima domenica dell’anno liturgico e solennità di N.S.Gesù Cristo, Re dell’Universo. (altro…)

Papa all’Angelus: con fiducia e responsabilità non sprechiamo i doni di Dio

19 novembre 2017

RADIO VATICANA – Paura o fiducia: quale è il nostro atteggiamento davanti a Dio, la nostra vera idea di Dio? Si sviluppa intorno a questo interrogativo la riflessione del Papa all’Angelus nell’odierna penultima domenica dell’anno liturgico, in cui il Vangelo di Matteo presenta la parabola dei talenti. (altro…)

Papa all’Angelus: “Autorità sia a servizio, se esercitata male crea sfiducia”

5 novembre 2017

RADIO VATICANA – L’autorità se viene esercitata male, crea “un clima di sfiducia e di ostilità”, i discepoli di Gesù invece sono chiamati a non sopraffare gli altri, in nessun modo, e a mettersi al servizio. Così il Papa stamani all’Angelus, recitato dalla finestra dello studio del Palazzo apostolico, che guarda Piazza San Pietro. (altro…)

Papa Francesco all’Angelus: “I santi sono come le vetrate delle chiese perché fanno passare la luce gentile di Dio”

1 novembre 2017

AGENSIR – “La solennità di Tutti i Santi è la ‘nostra’ festa: non perché noi siamo bravi, ma perché la santità di Dio ha toccato la nostra vita”. Lo ha detto oggi, prima di guidare la recita dell’Angelus Papa Francesco, nella festa di Ognissanti. (altro…)

Angelus. Il Papa indice Mese missionario straordinario

23 ottobre 2017

AVVENIRE – All’Angelus, commentando il Vangelo domenicale (Mt 22,15-21), Papa Francesco ha messo l’accento sull’appartenenza degli uomini a Dio. Il Pontefice ha osservato che Gesù, interrogato dai suoi oppositori sulla liceità della tassa dell’imperatore di Roma, non cade nel tranello e “risponde con calma e approfitta della domanda maliziosa per dare un insegnamento importante”: “Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”. (altro…)

Il Papa all’Angelus: Dio ci chiede di essere luogo di speranza per tutti

8 ottobre 2017

RADIO VATICANA – All’Angelus il Papa commenta la pagina odierna del Vangelo che propone la parabola dei vignaioli ai quali il padrone affida la vigna per poi andarsene, mettendo a prova la loro fedeltà. Ma giunto il tempo della vendemmia, quei vignaioli rifiutano di consegnargli il raccolto. Uccidono tutti i servi mandati dal padrone e arrivano perfino ad uccidere il suo stesso figlio. (altro…)

Papa all’Angelus: “Nel Regno di Dio non ci sono disoccupati”

24 settembre 2017

RADIO VATICANA – “Nel Regno di Dio non ci sono disoccupati, tutti sono chiamati a fare la loro parte; e per tutti alla fine ci sarà il compenso che viene dalla giustizia divina – non umana, per nostra fortuna!” (altro…)

Papa all’Angelus: sull’esempio di Dio non chiudiamo il cuore a chi ci offende

17 settembre 2017

RADIO VATICANA – Il perdono “non nega il torto subito, ma riconosce che l’essere umano, creato ad immagine di Dio, è sempre più grande del male che commette”. E’ il primo insegnamento che il Papa, all’Angelus di questa domenica, trae dall’odierno Vangelo di Matteo. E’ la pagina in cui Gesù, rispondendo a San Pietro su quante volte dovrà perdonare il fratello che commette una colpa, afferma :”Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette”, “vale a dire sempre”, spiega il Papa. E la conferma giunge dalla parabola esplicativa del re misericordioso e del servo spietato, nella quale emerge tutta “l’incoerenza di colui che prima è stato perdonato e poi si rifiuta di perdonare”. (altro…)