Attualità

Papa alla Cei: aperti, umili e in comunione. Grazie al card. Bagnasco

23 maggio 2017

RADIO VATICANA – Si è aperta in Vaticano l’assemblea della Conferenza Episcopale Italiana che dovrà portare all’elezione del nuovo presidente. La prima giornata è stata caratterizzata dalla presenza del Papa che nel suo discorso ha invitato i vescovi a camminare insieme. Alessandro Guarasci: (altro…)

Il Giro d’Italia, la bici e i Papi: da Pio X a Francesco. E quei corridori a farsi “benedire” in Vaticano

21 maggio 2017

VATICAN INSIDER – Il primo Giro d’Italia comincia da Milano la notte del 13 maggio 1909. Traguardo della prima tappa Bologna: 397 km di distanza ad una media oraria di 28,090 che consegna la vittoria a Dario Beni. In quel periodo Giovanni Giolitti guida il suo terzo governo ed è Papa da sei anni Pio X che, se come ai tempi di Mantova e Venezia continua a proibire ai preti l’uso del “veicolo a ruote detto velocipede o bicicletta” (considerandolo una minaccia al “decoro sacerdotale)”, lo benedice come attività sportiva dei laici insieme all’alpinismo, al podismo e alla nautica aprendo i cortili del Vaticano a esibizioni ginniche. Si racconta che la “carovana” del primo Giro nel suo passaggio per il capoluogo emiliano incontrò la tradizionale processione della Madonna di San Luca e a veder sfrecciare i corridori ci furono di certo preti entusiasti di quella terra dove lo stesso arcivescovo di Bologna, Giacomo Della Chiesa, nel maggio 1909 alla guida della diocesi da pochi mesi, considerava senza preclusioni la bicicletta e di lì a poco, diventato Papa Benedetto XV nel 1914 l’avrebbe “sdoganata” per sempre.  (altro…)

“Il Treno dei Bambini”: il Papa riceverà 400 bambini provenienti dalle zone terremotate

20 maggio 2017

ZENIT – La quinta edizione dell’iniziativa “Il Treno dei bambini” porterà sabato 3 giugno a bordo di un convoglio “Freccia Rossa 1000” circa 400 bambini tra i 6 e i 12 anni provenienti dai comuni simbolo dei sismi del 2016 — Amatrice, Accumoli, Norcia e Arquata del Tronto — in Vaticano. Il tema di quest’anno è “Piccoli viaggiatori, grandi ambasciatori, custodi della Terra”. (altro…)

Il Papa ai calciatori di Juventus e Lazio: siate esempi di lealtà

16 maggio 2017

RADIO VATICANA – I campioni dello sport siano esempi di lealtà e concordia, soprattutto per i più giovani: così il Papa, ricevendo nella Sala Clementina in Vaticano i calciatori di Juventus e Lazio e i dirigenti della Lega Nazionale Professionisti della Serie A, alla vigilia della finale di “Coppa Italia”. Il servizio di Sergio Centofanti: (altro…)

Papa ad Azione Cattolica: non comodi in poltrona ma andare alle periferie

30 aprile 2017

Radio Vaticana – L’Azione Cattolica Italiana inizia i festeggiamenti per i 150 anni della sua fondazione con l’incontro, stamani, con il Papa. Fin dal suo giro in papamobile, lo accoglie una Piazza San Pietro gioiosa, gremita da circa 100.000 soci italiani e da rappresentanze dell’Associazione di tutto il mondo. Francesco chiede di non camminare con gli occhi all’indietro, ma di essere discepoli-missionari raggiungendo le periferie. Presente in Piazza anche il sindaco di Roma, Virginia Raggi. Il servizio di Debora Donnini:

La Chiesa “è riconoscente” all’Azione Cattolica, per questi 150 anni di vita: “una storia di passione per il mondo e per la Chiesa”, una storia di laici di ogni età, iniziata dal sogno di due giovani, Maraio Fani e Giovanni Acquaderni. E’ un discorso gioioso e interrotto più volte dagli applausi quello di Francesco. “Anche per me è un po’ aria di famiglia”, dice ricordando che suo padre e sua nonna erano dell’Azione Cattolica. Una storia ripercorsa nel momento di festa, che ha preceduto il suo arrivo e sottolineata dagli interventi del presidente e dell’assistente ecclesiastico dell’Associazione, Matteo Truffelli e mons. Gualtiero Sigismondi.

Andare nelle periferie e lì essere Chiesa: è l’esortazione che Francesco rivolge, ribadendo l’invito alla missione del discorso di giovedì scorso. Apertura e non chiusura, è il suo monito:

“Avere una bella storia alle spalle non serve però per camminare con gli occhi all’indietro, non serve per guardarsi allo specchio, non serve per mettersi comodi in poltrona! Non dimenticare questo, eh! Non camminare con gli occhi all’indietro, farete uno schianto!”.

Mettersi comodi in poltrona tra l’altro, aggiunge scherzando, ingrassa e fa male al colesterolo:

“Vi incoraggio a continuare ad essere un popolo di discepoli-missionari che vivono e testimoniano la gioia di sapere che il Signore ci ama di un amore infinito, e che insieme a Lui amano profondamente la storia in cui abitiamo. Così ci hanno insegnato i grandi testimoni di santità che hanno tracciato la strada della vostra associazione, tra i quali mi piace ricordare Giuseppe Toniolo, Armida Barelli, Piergiorgio Frassati, Antonietta Meo, Teresio Olivelli, Vittorio Bachelet. Azione Cattolica, vivi all’altezza della tua storia! Vivi all’altezza di queste donne e questi uomini che vi hanno preceduto”.

Francesco chiede anche di mettersi sempre a servizio delle diocesi, attorno ai vescovi, sempre nella parrocchia, che non è, ricorda sulla scia di Evangelli gaudium, una struttura caduca ma uno spazio in cui le persone possono sentirsi accolte così come accompagnate in percorsi di maturazione. “Questo è vero però solo se la parrocchia non si chiude in sé stessa, se anche l’Azione Cattolica che vive in parrocchia non si chiude in sé stessa”, dice, ma aiuta la parrocchia perché rimanga con la vita del popolo. Ogni iniziativa sia quindi “destinata all’evangelizzazione non all’autoconservazione”:

“Come è accaduto in questi centocinquanta anni, sentite forte dentro di voi la responsabilità di gettare il seme buono del Vangelo nella vita del mondo, attraverso il servizio della carità, l’impegno politico, – eh, mettetevi in politica, ma per favore nella grande politica, nella Politica con maiuscola! – attraverso anche la passione educativa e la partecipazione al confronto culturale.”

“Allargate il vostro cuore per allargare il cuore delle vostre parrocchie”, conclude il Papa esortando ad essere “viandanti della fede”, per abbracciare tutti, specialmente i poveri:

“Cari ragazzi, giovani e adulti di Azione Cattolica: andate, raggiungete tutte le periferie! Andate, e là siate Chiesa, con la forza dello Spirito Santo”.

Roncalli e Wojtyla attualizzati da Papa Francesco

26 aprile 2017

RADIO VATICANA – Ricorre giovedì 27 aprile il terzo anniversario della Canonizzazione di San Giovanni XXIII e di San Giovanni Paolo II, due Pontefici che hanno inciso profondamente nella vita della Chiesa nell’ultimo secolo. Sia Roncalli che Wojtyla sono fortemente presenti nel Pontificato di Papa Francesco a partire dal tema della pace, come sottolinea lo storico della Cattolica, Agostino Giovagnoli, intervistato da Alessandro Gisotti: (altro…)

Papa Francesco andrà a pregare sulle tombe di don Mazzolari e don Milani

24 aprile 2017

AVVENIRE – Papa Francesco sarà a Bozzolo, per pregare davanti sulla tomba di don Primo Mazzolari, il 20 giugno prossimo. (altro…)

Mikayel Minasyan: “Il Papa in Armenia ci ha fatto uscire dal guscio del dolore”

23 aprile 2017

VATICAN INSIDER – Il viaggio in Armenia che Francesco ha compiuto nel giugno 2016, è una delle poche trasferte che in cuor suo aveva deciso già all’inizio del pontificato. (altro…)

Benedetto XVI: “Contro ateismo e radicalismo islamista, serve una concezione convincente dello Stato”

21 aprile 2017

ZENIT – “Il confronto fra concezioni radicalmente atee dello Stato e il sorgere di uno Stato radicalmente religioso nei movimenti islamistici, conduce il nostro tempo in una situazione esplosiva, le cui conseguenze sperimentiamo ogni giorno”. Quattro anni sono passati dalla rinuncia al pontificato da parte di Benedetto XVI, ma la sua lucida visione politica oltre che teologica continua ad illuminare. (altro…)

Domenica la festa della Divina Misericordia: straordinaria sintonia tra Francesco e Papa Wojtyla

RADIO VATICANA – Si celebra domenica prossima la Festa della Divina Misericordia. Una ricorrenza istituita da San Giovanni Paolo II nel 2000, in occasione della Canonizzazione di Santa Faustina Kowalska, apostola della Divina Misericordia. La Festa è inscindibilmente legata alla Risurrezione del Signore, fu infatti voluta da Karol Wojtyla nella Prima Domenica dopo Pasqua. A sottolinearlo è il postulatore della Causa di Canonizzazione di Giovanni Paolo II, mons. Slawomir Oder, che al microfono di Alessandro Gisotti si sofferma sulla straordinaria sintonia tra Francesco e Papa Wojtyla proprio sul tema della Misericordia: (altro…)