Attualità

A giugno la memoria mariana del Cuore Immacolato di Maria: ri-nascere nel cuore della Madre

6 giugno 2018

Nel mese liturgico di giugno è presente una memoria mariana obbligatoria, quella del Cuore Immacolato di Maria, che ha un fondamento biblico tutto da scoprire. È davvero bello infatti cercare di comprendere qualcosa di questo Cuore, e lo facciamo basandoci sull’ episodio evangelico in cui a Betlemme i pastori lodavano Gesu’ appena nato (cf. Lc 2,19): «Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose meditandole nel suo cuore» (Lc 2, 19) e ancora, e sull’episodio dello smarrimento al tempio: «custodiva tutte queste cose nel suo cuore» (Lc 2, 51). Custodire e meditare sono, in Maria, le azioni successive allo stupore della nascita: “tutti si stupirono delle cose dette loro dai pastori”. (altro…)

Fontana, l’ex ragazzo del quartiere povero di Verona divenuto ministro

FAMIGLIA CRISTIANA – Dal Saval, povero quartiere della periferia veronese, a Montecitorio, passando per Bruxelles. Ne ha fatta di strada Lorenzo Fontana, prossimo ministro della Famiglia e della Disabilità, in soli 38 anni, crescendo a pane, cattolicesimo e politica (in salsa leghista). A ricordare le sue due passioni  è nientemeno che don Renzo Zocca, il prete veronese delle periferie, il fondatore dell’Ancora, che fu parroco nel quartiere di Saval proprio quando Lorenzo nasceva.  (altro…)

Centro Studi “Theotokos” a Serra San Bruno

17 maggio 2018

“Donna de Paradiso: l’universo simbolico della Lauda tra letteratura e religiosità popolare” è il titolo del convegno internazionale tenutosi lo scorso 11 maggio a Serra San Bruno (VV) , presso la bella sala Di Palazzo Chimirri, grazie alla collaborazione tra il Centro Studi “Theotokos” Religiosità Popolare e l’amministrazione comunale di Serra San Bruno che ha voluto patrocinare questo convegno per promuovere la storia culturale e religiosa di Serra in ambito internazionale. L’incontro ha visto anche la partecipazione dei ragazzi del l’istituto Einaudi di Serra San Bruno diretto da Antonino Ceravolo che fin dall’inizio ha manifestato il suo entusiasmo per l’importanza di questa iniziativa che ha coinvolto il mondo della scuola. (altro…)

Vaticano, suore clausura: sì a social e media, “ma con sobrietà e discrezione”

15 maggio 2018

REPUBBLICA – Chiede “sobrietà e discrezione” nell’uso dei social e dei mezzi d’informazione, così da “salvare il raccoglimento e il silenzio”, demandando al Capitolo conventuale il compito “di stabilire la modalità di uso di questi mezzi, chiedendo dunque alle monache maturità di giudizio e capacità di discernimento, e soprattutto amore alla propria vocazione contemplativa”. (altro…)

Parolin: “Nel web c’è un lato oscuro, porre fine alle violenze subite dai bambini”

VATICAN INSIDER – Contrastare efficacemente e porre fine ad ogni forma di violenza subita dai bambini nel mondo digitale. È l’appello che il Vaticano lancia attraverso il cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, in un messaggio ai partecipanti alla riunione annuale della Commissione per la Prevenzione dei crimini e la Giustizia criminale dedicata al tema del “cybercrime”, in corso a Vienna fino al 18 maggio. Tale riunione «è oggetto di grande attenzione da parte di Papa Francesco», scrive Parolin nel messaggio.  (altro…)

Don Zeno Saltini: un prete “in eccesso” con un cuore di padre

8 maggio 2018

AGENSIR – (da Nomadelfia) “L’uomo è diverso”, in una mano, ed “Exsultate et gaudete” dall’altra. Quando entriamo in episcopio, a Grosseto, la prima cosa che ci mostra il padrone di casa, mons. Rodolfo Cetoloni, sono questi due libri. Uno è del fondatore di Nomadelfia, l’altro è del Papa che ha scelto di rendere omaggio a don Zeno Saltini il 10 maggio prossimo, nella sua ventiduesima visita pastorale in Italia in due tappe: Nomadelfia e Loppiano, due cittadelle accomunate dalla tensione verso l’unità e dalla fraternità come aspirazione universale alla fratellanza tra gli uomini. E proprio queste due parole – insieme a popolo, famiglia e fedeltà alla Chiesa – sono quelle che risuonano di più anche quando intervistiamo Francesco Matterazzo, presidente di Nomadelfia, e don Ferdinando Neri, terzo successore di don Zeno in quell’angolo di Maremma che tra poco vedrà Francesco sostare sulla tomba di don Zeno, a 70 anni dalla nascita della sua “creatura” e a 50 dalla costituzione della prima scuola familiare. (altro…)

Pellegrinaggio diocesano dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace presso la Basilica- Santuario di Madonna di Porto: “Una chiesa lieta col volto di madre che educa”

2 maggio 2018

La Madre non ha bisogno di tante parole…basta sussurrarle ancora e ancora: «Ave,o Maria…». Accogliendo quest’invito dolcissimo di Papa Francesco vogliamo meditare sul nostro essere chiesa lieta ed educante lasciandoci illuminare da Colei che educò Gesu’, la Madre di Dio. Esiste un nesso stretto tra educare e generare: Papa Francesco ha voluto, recentemente, istituire la festa di Maria Madre della Chiesa: vogliamo contemplare come Maria educa la Chiesa, per poter apprendere, da lei, come educare a nostra volta. Per fare ciò contempliamo Maria in due momenti,  prima e dopo la Resurrezione, prima, presso la Croce, e dopo, nel Cenacolo.  (altro…)

Il Papa incoraggia Paolo Borrometi, giornalista sotto scorta

30 aprile 2018

RAINEWS – “Grazie Papa Francesco”. Con queste parole Paolo Borrometi, giornalista antimafia, collaboratore dell’Agi e direttore del sito d’informazione ‘La spia’, ha salutato Papa Francesco dopo un’udienza privata di oltre mezz’ora “in cui – racconta il giornalista che vive sotto scorta – il Santo Padre ha accarezzato il mio cuore. Nessuna formalità, solo il suo sorriso infinito e la sua disarmante semplicità. (altro…)

Giusto vietare whatsapp ai minori di 16 anni?

27 aprile 2018

FAMIGLIA CRISTIANA – Whatsapp è senza dubbio l’applicazione di messaggistica più usata nelle famiglie. È un modo che usano i genitori per comunicare con i figli, e gli studenti attraverso i gruppi classe si tengono aggiornati su compiti e lezioni. (altro…)

Domenica 22 la Giornata della Terra

19 aprile 2018

La celebrazione della “Giornata della terra” fatta propria dalla CEI (uff. naz. problemi sociali e del lavoro, giustizia e pace) e promossa dal MCMC (Movimento Cattolico Mondiale per il Clima) e della Conferenza Europea della Commissione giustizia e pace ci offre l’occasione di poter riflettere su tutte quelle tematiche che, la Laudato sì dal 24 maggio 2015, data della sua pubblicazione, pone alla coscienza di ogni uomo sul futuro della “casa comune”. (altro…)