Chiesa nel Mondo

Stati Uniti. Un sacerdote perdona “in anticipo” il suo assassino

2 febbraio 2017

padre_robertRADIO VATICANA – “Non condannate a morte il colpevole del mio omicidio”. Lo ha scritto nel 1995, padre René Wayne Robert, ucciso nell’aprile scorso, in Georgia, negli Stati Uniti, da uno dei tanti ragazzi con problemi psichici che aiutava e che ora è condannato a morte. Tre vescovi e oltre 7.400 persone della diocesi di S. Augustine hanno firmato una petizione chiedendo che non venga inflitta la pena capitale. E il dibattito sulla cultura della vita torna in primo piano negli Usa. Massimiliano Menichetti:  (altro…)