Appello del Papa per Iraq: che vi sia pace e unità tra gruppi etnici e religiosi

News - 29 marzo 2017

RADIO VATICANA – “La ricchezza della cara nazione irachena sta proprio in questo mosaico che rappresenta l’unità nella diversità, la forza nell’unione, la prosperità nell’armonia”, cosi il Papa a margine dell’Udienza generale, nei saluti rivolti a diversi gruppi religiosi iracheni presenti in piazza San Pietro, che – accompagnati dal cardinale Tauran, presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso – sono stati ricevuti stamane in occasione della riunione del Comitato permanente che riunisce delegati del dicastero vaticano e le sovraintendenze irachene per sciiti, sunniti, e per cristiani, yazidi, sabei/mandei.
“Cari fratelli, – ha detto loro il Papa – vi incoraggio ad andare avanti su questa strada e invito a pregare affinché l’Iraq trovi nella riconciliazione e nell’armonia tra le sue diverse componenti etniche e religiose, la pace, l’unità e la prosperità. Il mio pensiero va alle popolazioni civili intrappolate nei quartieri occidentali di Mosul e agli sfollati per causa della guerra, ai quali mi sento unito nella sofferenza, attraverso la preghiera e la vicinanza spirituale. Nell’esprimere profondo dolore per le vittime del sanguinoso conflitto, rinnovo a tutti l’appello ad impegnarsi con tutte le forze nella protezione dei civili, quale obbligo imperativo ed urgente”.

Tags: