Incontro Mondiale delle Famiglie di Dublino, Gentili: “La famiglia chiave di volta”

News - 21 agosto 2017

RADIO VATICANA – “Il Vangelo della Famiglia: gioia per il mondo”, questo il tema del IX incontro Mondiale delle Famiglie. Oggi, nel santuario di Knock, in Irlanda, si presenta l’itinerario di preparazione all’evento. La manifestazione internazionale, che fu voluta da Giovanni Paolo II e ha cadenza triennale, si svolgerà infatti a Dublino dal 21 al 26 agosto del prossimo anno. A illustrare appuntamenti e contenuti, l’arcivescovo Diarmuid Martin, insieme con padre Timothy Bartlett, segretario generale dell’incontro.

In una lettera del 25 marzo scorso Papa Francesco ha invitato coloro che organizzeranno e parteciperanno all’incontro ad approfondire “l’insegnamento di Amoris laetitia, con cui la Chiesa desidera che le famiglie siano sempre in cammino, in quel peregrinare interiore che è manifestazione di vita autentica”.

Don Paolo Gentili, direttore dell’ufficio nazionale per la pastorale della famiglia della Cei, ha fatto parte di una delle équipe internazionali che hanno aiutato a preparare l’incontro:

“Per la prima volta il comitato organizzatore ha deciso di convocare tutte le équipe delle varie conferenze episcopali del mondo. Un paio di mesi fa, proprio a questo meeting, in cui si è vissuta la fraternità, ci siamo divisi per gruppi linguistici e abbiamo cominciato a riflettere sul tema, soprattutto a preparare l’animo all’accoglienza di tante famiglie che vorranno partecipare”.

Gli organizzatori hanno inoltre creato il programma Amoris. Parliamo di famiglia! Siamo famiglia!: un percorso che, a partire dall’Amoris laetitia offrirà alle parrocchie di tutto il mondo, a partire dal prossimo autunno, contenuti video, testi, animazioni, attività per mettersi in cammino verso l’appuntamento del 2018. Osserva don Paolo:

“La Chiesa di Irlanda ha una partecipazione che, negli ultimi anni, si è abbassata notevolmente. E’ una Chiesa in ricerca, che sta insegnando anche metodi nuovi, il clima domestico. Noi abbiamo spesso una parrocchia che è molto impostata sulle strutture, sugli incontri che si fanno, sui cammini che si propongono, ma questo non basta. Occorre di più: entrare nelle case e vivere la quotidianità anche della vita familiare davvero da vicino, scoprendo la dinamica del Vangelo come motore. Forse oggi abbiamo trovato nella famiglia la chiave di volta, non tanto il problema da risolvere, ma davvero la fessura che mostra una luce con cui essere una nuova comunità che profuma di Vangelo famigliare”.

I momenti previsti dal programma del IX Incontro internazionale saranno: il 21 l’inaugurazione in tutte le Diocesi irlandesi, dal 22 al 24 il congresso, il 25 il festival delle famiglie e il 26 la Messa di chiusura.

Tags: